B.U. 28 dicembre 1998, n. 52, Estratto Serie Editoriale Ordinaria

 


Deliberazione della Giunta regionale del 27 novembre 1998 n. VI/39975

 

Approvazione delle modalità di attuazione della procedura di verifica e della procedura di valutazione di impatto ambientale regionale, di cui alla deliberazione Giunta Regionale del 2 novembre 1998, n. VI/39305 - Istituzione di un apposito gruppo di lavoro, presso l'ufficio VIA del Servizio Sviluppo Sostenibile del Territorio della Direzione Generale Urbanistica e disciplina della modalità di acquisizione dei pareri degli enti interessati

 

LA GIUNTA REGIONALE

 

Premesso che con propria deliberazione n. 6/39305 in data 2 novembre 1998, la Giunta Regionale ha approvato il documento circa la ricognizione delle procedure amministrative previste dal D.P.R. 12 aprile 1996 e dalla direttiva del consiglio del 27 giugno 1985, n. 337/85/CEE;

Ritenuto necessario in relazione al corretto espletamento delle procedure di verifica e delle procedure di valutazione di impatto ambientale regionale individuare:

1) le modalità di coinvolgimento delle direzioni generali nelle procedure medesime, tramite istituzione di un gruppo di lavoro interassessorile;

2) le modalità di informazione e acquisizione dei pareri da parte degli enti interessati;

Rilevata l'opportunità di precisare i termini da cui decorre l'applicazione dei procedimenti in oggetto, dando in particolare atto che le procedure di cui al presente provvedimento debbano applicarsi ai progetti la cui istruttoria non risulti ancora conclusa alla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia della deliberazione Giunta Regionale del 2 novembre 1998, n. VI/39305, in quanto solo da tale data di pubblicazione scattano le incombenze regionali, circa l'applicazione della direttiva del consiglio 337/85/CEE sulla valutazione di impatto ambientale, anche in considerazione del mancato esercizio da parte dello Stato del potere sostitutivo, previsto dell'art.9 della legge n. 86/1989;

Visto l'allegato A contenente le modalità di attuazione della procedura di verifica e della procedura di valutazione di impatto ambientale regionale, di cui alla deliberazione Giunta Regionale del 2 novembre 1998, n. 6/39305, predisposto dal Servizio Sviluppo Sostenibile del Territorio;

Dato atto che il presente atto deliberativo non è soggetto a controllo ai sensi dell'art. 17, comma 32 della legge 15 maggio 1997, n. 127;

Ad unanimità di voti espressi nelle forme di legge;

 

DELIBERA

 

1) di approvare quale parte integrante della presente deliberazione l'allegato A, contenente le modalità di attuazione della procedura di verifica e della procedura di valutazione di impatto ambientale regionale, di cui alla deliberazione Giunta Regionale del 2 novembre 1998, n. VI/39305;

2) di istituire un apposito gruppo di lavoro denominato "Procedura VIA regionale", presso l'ufficio VIA del Servizio Sviluppo Sostenibile del Territorio della Direzione Generale Urbanistica le cui composizione e modalità di funzionamento sono contenute nell'allegato A;

3) di dare atto che le procedure di cui alla presente deliberazione si applicano ai progetti la cui istruttoria non risulti ancora conclusa alla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della regione Lombardia della deliberazione Giunta Regionale del 2 novembre 1998, n. VI/39305 avente ad oggetto: "Approvazione documento circa la ricognizione delle procedure amministrative previste dal D.P.R. 12 aprile 1996 e dalla direttiva del Consiglio del 27 giugno 1985, n. 337185/CEE";

4) di pubblicare la presente deliberazione sul Bollettino Ufficiale della regione Lombardia.

Il segretario: Maurizio Sala

 

 

ALLEGATO A

 

Approvazione delle modalità di attuazione della procedura di verifica e della procedura di valutazione di impatto ambientale regionale, di cui alla deliberazione Giunta Regionale del 2 novembre 1998, n. VI/39305.

Istituzione di un apposito gruppo di lavoro presso l'ufficio VIA del Servizio Sviluppo Sostenibile del Territorio della Direzione Generale Urbanistica e disciplina della modalità di acquisizione dei pareri degli enti interessati.

1.0 Procedura di verifica (art. 10 del D.P.R. 12 aprile 1996)

1.1 L'istruttoria inerente i progetti soggetti a procedura di verifica è avviata con il deposito presso l'ufficio competente della Giunta Regionale della richiesta di esclusione dalla procedura di VIA corredata da una relazione sugli effetti ambientali contenente la descrizione del progetto ed i dati necessari per individuare e valutare i principali effetti che il progetto può avere sull'ambiente;

1.2 L'istruttoria è effettuata dalla struttura competente della Giunta Regionale anche mediante convocazione del gruppo di lavoro interassessorile di cui al successivo punto 2.4 in relazione alla complessità dell'intervento proposto;

1.3 La struttura della Giunta Regionale entro 40 giorni dalla data di deposito, predispone la relazione sulla verifica in merito all'esclusione o all avvio della procedura di VIA, individuando eventuali prescrizioni per la mitigazione degli impatti e monitoraggio delle opere e/o degli impatti.

 

2.0 Procedura di valutazione di impatto ambientale regionale (art. 5 del D.P.R. 12 aprile 1996)

2.1 L'istruttoria inerente i progetti soggetti à VIA, è avviata con il deposito presso l'ufficio competente della Giunta Regionale della richiesta di giudizio di compatibilità ambientale unitamente a tre copie del progetto e dello studio di impatto ambientale;

2.2 L'istruttoria è effettuata dalla struttura competente della Giunta Regionale mediante:

a) valutazione completezza della documentazione;

b) costituzione gruppo di lavoro interassessorile;

c) individuazione degli enti interessati (provincia, comuni, ente di gestione dell'area protetta se interessata) a partecipare alla conferenza di concertazione dei pareri ed indizione della stessa;

d) trasmissione del rapporto sullo studio di impatto ambientale predisposto dal gruppo di lavoro, alla Giunta Regionale unitamente alla proposta di deliberazione circa il giudizio di compatibilità ambientale;

2.3 L'esame dello SIA è effettuato dal gruppo di lavoro, il quale entro 120 giorni dalla data di deposito, fatta comunque salva l'interruzione dei termini per l'eventuale integrazione della documentazione, predispone il rapporto sullo studio di impatto ambientale contenente le determinazioni in ordine alla compatibilità ambientale dell'intervento, alle eventuali condizioni a cui i lavori devono sottostare, agli interventi di monitoraggio, nonché alle eventuali misure di mitigazione e/o compensazione.

3.      Gruppo di lavoro interassessorile

2.4.1 Alle valutazioni di competenza regionale provvede, sulla base della presente procedura, l'apposito gruppo di lavoro denominato "Procedura VIA regionale" istituito presso l’ufficio VIA del Servizio Sviluppo Sostenibile del Territorio della Direzione Generale Urbanistica, e costituito dalle seguenti strutture regionali:

- Direzione Generale Urbanistica

- Servizio Sviluppo Sostenibile del Territorio Servizio urbanistica

- Servizio urbanistica

- Direzione Generale Tutela Ambientale

- Servizio risorse energetiche e ambientali e tutela dell'ambiente naturale e parchi;

- Servizio tutela delle acque, attività e pianificazione delle cave;

- Servizio protezione ambientale e sicurezza industriale;

- Direzione Generale territorio e edilizia residenziale

·         Servizio geologico e riassetto del territorio

- Direzione Generale agricoltura

- Servizio Foreste, fauna e ambiente rurale

- Direzione Generale sanità

- Servizio prevenzione sanitaria

2.4.2 Alla formale costituzione provvederà con proprio decreto il direttore generale della Direzione Generale Urbanistica secondo le modalità stabilite dalla deliberazione della Giunta Regionale del 6 marzo 1997, n. 6/25704.

2.4.3 Il gruppo di lavoro potrà essere integrato con comunicazione del direttore generale della Direzione Generale Urbanistica, in relazione alle tipologie progettuali oggetto di esame con le strutture anche esterne alla regione competenti al rilascio della relativa autorizzazione alla realizzazione.

4.      Acquisizione dei pareri degli enti interessati

2.5.1 I pareri degli enti interessati alla procedura di VIA di cui al punto 2.6 della deliberazione Giunta Regionale del 2 novembre 1998, n. 6/39305 sono acquisiti dalla Giunta Regionale mediante convocazione di apposita riunione di acquisizione e concertazione dei pareri, finalizzata a valutare gli effetti dell'impatto ambientale del progetto in esame, alla luce degli interessi rappresentati ed a formulare, per quanto possibile, indicazioni convergenti, o nell'impossibilità di conseguire tale risultato, a prospettare le diverse soluzioni emerse.

2.5.2 L'acquisizione e concertazione dei pareri si svolge mediante:

- una "riunione preliminare" alla quale sono invitati gli enti interessati unitamente al committente o autorità proponente al fine di illustrare il progetto e lo studio di impatto ambientale;

- una o più "riunioni di concertazione" alle quali partecipano gli enti interessati.